Uova e il cancro alla prostata

Della prostata. I sintomi e le raccomandazioni per la prostata malattia

Recensioni della patch per il trattamento della prostatite

Vediamo perché. Oggi invece, la maggior parte della popolazione dei Paesi ricchi segue una dieta quotidianamente iperproteica, superando di volte le dosi raccomandate, con conseguenze per la salute a breve ma soprattutto a lungo termine.

Inoltre, a causa della conformazione stessa dell'uovo porosità dell'involucro esternodelle non sempre buone condizioni igieniche degli allevamenti intensivi e della dubbia qualità di molte catene produttive, esiste sempre il rischio di contaminazione da Salmonella. Infatti, seppur nell'ultimo decennio siano stati imposti dei nuovi standard igienici, i casi di infezione ad opera di questo batterio continuano a colpire l'uomo come riportato, per quanto riguarda l'unione Europea, da Eurosurveillance, un progetto fondato dalla Commissione Europea generale per la salute e la protezione del consumatore [2] [3], dalla Food Standard Agency [4], e da altre associazioni di controllo.

Come detto in precedenza, secondo i più recenti studi scientifici nel campo della Nutrizione, il consumo di uova è associato a una serie di patologie purtroppo ormai sempre più comuni presso le popolazioni che consumano molti prodotti animali a scapito di quelli vegetali:.

In uno dei maggiori studi epidemiologici internazionali, pubblicato nel e coordinato da Jianjun Zhang M. Un altro studio scientifico pubblicato nel e condotto su 5. L'American Egg Board ha raccolto studi che mostrano come l'aggiunta di un uovo ad un già elevato introito di prodotti animali sembra non aumentare di molto la mortalità [7]. I ricercatori hanno puntato l'attenzione anche sui grassi transidrogenati [8]. Alcuni ricercatori del Gruppo Canadese di ricerca Epidemiologica sul Cancro hanno studiato una eventuale correlazione tra fattori alimentari consumo di grassi, proteine, carboidrati, fibre, frutta, prodotti animali, pesce, ecc Numerosi studi confermano l'effetto protettivo derivante da un ridotto consumo di colesterolo e da un regolare consumo di verdura [10][11][12].

I ricercatori hanno seguito un gruppo di Inoltre, per gli uomini che avevano già avuto un cancro alla prostata, mangiare pollame e carne rossa trasformata ha aumentato il loro rischio di morte[13].

In conclusione, una vasta e crescente letteratura medica ha dimostrato e sta dimostrando che il consumo di uova, e in generale di alimenti ricchi in colesterolo e grassi saturi tutti i prodotti animali ne contengono, mentre il mondo vegetale è privo di colesterolo e uova e il cancro alla prostata limitate quantità di grassi saturi, fatta eccezione per alcuni oli tropicali come quelli di palma e coccoha uova e il cancro alla prostata negativi sulla nostra salute.

Vista l'evidente relazione tra l'introduzione di questi cibi nella dieta e l'insorgenza di numerose patologie, potenzialmente fatali, è consigliato a chiunque abbia a cuore la propria salute eliminare o limitare fortemente il consumo di uova e dei prodotti da esse derivati. Food, nutrition, and the prevention of cancer: a global perspective. Increase in Salmonella Enteritidis outbreaks in England and Wales. Egg consumption and mortality from colon and rectal cancers: an ecological study.

Dietary factors and risk of non-Hodgkin lymphoma by histologic subtype: a case-control analysis. A case-control study of diet and the risk of ovarian cancer. Dietary fat intake and risk of epithelial ovarian cancer. Egg, red meat, and poultry intake and risk of lethal prostate cancer in the prostate specific antigen-era: incidence and survival. Cancer Prev Res. Published ahead of print September 19, Secondo questo studio svoltosi in Uruguay e pubblicato nelun consumo anche limitato di uova aumenterebbe il rischio di contrarre numerose tipologie di cancro.

Lo studio ha coinvolto 11 sedi tumorali in Uruguay tra il e iltra cui casi di cancro e uova e il cancro alla prostata ospedalieri. Nel modello multivariato con aggiustamento per età, sesso, residenza, istruzione, reddito, intervistatore, fumo, assunzione di alcol, assunzione di frutta e verdura, cereali, latticini, cibi grassi, carne, assunzione di energia e BMI, c'è stato un aumento significativo della probabilità di contrarre il cancro.

Lo studio ha anche dichiarato che una spiegazione plausibile di queste associazioni potrebbe essere l'elevato contenuto di colesterolo delle uova. Quindi mangiare anche solo albumi, ricchi di proteine animali, non è necessariamente la ricetta migliore per la salute.

Una ricerca pubblicata di recente, condotta dal dott. David Spence della Western University, Canada, dimostra che mangiare rossi d'uovo accelera l'aterosclerosi in modo simile al fumare sigarette.

Con un'indagine svolta su più di pazienti, il dott. Spence ha scoperto che il uova e il cancro alla prostata regolare di tuorli provoca un danno pari a circa due terzi rispetto a quello provocato dal fumo di sigaretta, per quanto riguarda l'accumularsi della placca carotidea, un fattore di rischio per ictus e attacchi cardiaci. La ricerca è stata pubblicata nella rivista "Atherosclerosis", nel volume di ottobre L'aterosclerosi è una malattia delle arterie nella quale si formano delle placche a livello dell'intima la parete più interna ; il colesterolo in eccesso costituisce uno dei principali fattori di rischio per questa malattia.

La rottura della placca è la causa comune della maggior parte degli infarti cardiaci e di molti ictus. Lo studio ha preso in esame i dati di uomini e donne, con un'età media di 61,5 anni, tutti pazienti che frequentavano gli ambulatori di prevenzione vascolare presso l'Ospedale Universitario del London Health SciencesCentre. La misurazione della placca è stata effettuata con l'Ecodoppler tecnica che si avvale degli ultrasuonie ai pazienti e' stato chiesto di compilare dei questionari sul loro stile di vita e sui medicinali usati, compreso il numero di pacchetti di sigarette totali consumati numero di pacchetti di sigarette al giorno per il numero di anni e il numero di tuorli d'uovo consumati alla settimana per il numero di anni di consumo.

I ricercatori hanno trovato che con l' età dopo i 40 anni la dimensione della placca aumenta in maniera lineare, ma aumenta in maniera esponenziale in rapporto ai pacchetti di sigarette e ai tuorli consumati. In uova e il cancro alla prostata parole, in relazione all'età, sia fumare tabacco sia consumare tuorli d'uovo accelera l'aterosclerosi. Lo studio ha uova e il cancro alla prostata anche che coloro che mangiavano tre o più tuorli alla settimana avevano sviluppato più placca di coloro che ne mangiavano due o meno alla settimana.

Il mantra "le uova possono far parte di una dieta sana per persone sane" ha confuso la questione. Da molto tempo è noto che un alto apporto di colesterolo aumenta il rischio di eventi cardiovascolari, e i tuorli d'uovo hanno un contenuto di colesterolo altissimo. Nei diabetici, un uovo al giorno aumenta il rischio coronarico da due a cinque volte" - dichiara il dott. Sul lungo termine, i tuorli d'uovo non sono un cibo adatto per la maggior parte dei canadesi".

Il dott. Spence aggiunge che l'effetto del consumo di uova sull'aumento della quantità di placca nelle arterie e' indipendente dal sesso del paziente, tasso di colesterolo, pressione sanguigna, fumo, indice di massa corporea e diabete. E, mentre afferma che devono essere compiute ulteriori uova e il cancro alla prostata per considerare possibili variabili confondenti come l'esercizio fisico uova e il cancro alla prostata la circonferenza della vita, sottolinea che il consumo regolare di tuorli d'uovo va evitato dalle persone a rischio di malattia cardiovascolare.

EurekAlert, Egg yolk consumption almost as bad as smoking when it comes to atherosclerosis, David Spence, David J. L'entità del rischio raddoppia nei diabetici. Questi i punti salienti della pubblicazione apparsa sul Canadian Journal of Cardiology nel novembre ad opera del dottor David Spence, che rappresenta una revisione di numerose pubblicazioni scientifiche sul legame tra consumo di uova e rischio cardiovascolare:. Ci sono buone ragioni dietro le raccomandazioni di lunga data sul fatto che il colesterolo alimentare dovrebbe essere limitato a meno di mg al giorno.

Un unico tuorlo d'uovo uovo contiene circa mg di colesterolo, molto più del limite giornaliero consentito. Inoltre, gli stessi studi hanno dimostrato che tra i partecipanti che sono diventati diabetici durante l'osservazione, il consumo di un uovo al giorno raddoppia il rischio rispetto a meno di un uovo alla settimana. La dieta non riguarda solo l'evitare il colesterolo, ma principalmente gli effetti post-prandiali di colesterolo, grassi saturi, lo stress ossidativo e l'infiammazione. Focalizzarsi sui lipidi a digiuno nasconde tre problemi fondamentali:.

Niente potrebbe essere più lontano dalla verità. Le prove presentate nel quadro della revisione attuale suggeriscono che la percezione diffusa tra i professionisti del settore pubblico e della sanità che il colesterolo alimentare sia benigno è fuori luogo, e che una migliore preparazione sull'argomento è necessaria per correggere questo equivoco.

Recenti notizie di stampa riflettono la notevole efficacia della campagna di propaganda sostenuta dalle lobby dei produttori di uova. In tutto il mondo, il pubblico, i nutrizionisti e anche i medici sono sempre più propensi ad accettare l'idea che il colesterolo alimentare non sia importante. Anche la Heart and Stroke Foundation è stata coinvolta. I tuorli d'uovo uova e il cancro alla prostata sono qualcosa che dovrebbe essere mangiato in modo indiscriminato da parte di adulti uova e il cancro alla prostata riguardo per il loro rischio cardiovascolare globale, la predisposizione genetica ad attacchi di cuore e le abitudini alimentari globali.

I pazienti diabetici sono un esempio calzante. L'obesità e il diabete sono in aumento a livello internazionale, a causa della dieta e dello stile di vita occidentale, quindi sembra decisamente auspicabile, al fine di invertire il trend, la decisione di limitare il consumo di colesterolo.

La riduzione dell'assunzione di colesterolo ha costituito una parte importante del consiglio dato nel corso degli ultimi quattro decenni, durante i quali è stata registrata una marcata riduzione delle malattie cardiovascolari.

A nostro parere, l'eliminazione delle uova dalla dieta, dopo un infarto del miocardio o ictus sarebbe come smettere di fumare dopo che il tumore polmonare è già stato diagnosticato: un atto dovuto, ma in ritardo. Questo studio, svolto dal Centro di Riferimento Oncologico di Aviano PN si è proposto di indagare il rapporto tra rischio di carcinoma rinofaringeo e una vasta gamma di gruppi di alimenti nella popolazione italiana, un gruppo a bassa incidenza di questo particolare tipo di tumore.

E' stato condotto uno studio caso-controllo su casi di cancro rinofaringeo di età compresa tra i 18 e i 76 anni. I controlli erano pazienti che non presentavano tale neoplasia. Gli aggiustamenti sono stati svolti per caratteristiche socio-demografiche, fumo, consumo di alcool, e l'assunzione di energia. Le verdure, in particolare quelle di pigmentazione gialla e rossa sono risultate fortemente protettive dovuto a loro elevato contenuto di carotenoidi e l'effetto era più forte tra chi non aveva mai fumato che tra i fumatori, mentre un elevato consumo di uova è risultato significativamente associato all'incidenza di uova e il cancro alla prostata rinofaringeo.

Non sono emerse associazioni significative tra rischio di cancro rinofaringeo e il consumo di cereali, carne, pesce, latticini e dolci. L'assunzione giornaliera di uova è stata associata con il 77 e 58 per cento di aumento del rischio per le donne e gli uomini, rispettivamente 1. Più recentemente, un articolo pubblicato sull'American Journal of Epidemiology delconclude che il consumo di uova aumenta il rischio di diabete gestazionale.

Le donne che hanno uova e il cancro alla prostata il maggior numero di uova maggiore o uguale a sette a settimana avevano un 77 per cento di aumento del rischio di diabete nello studio Omega e un per cento un aumento del rischio nello uova e il cancro alla prostata Alpha, rispetto a coloro che ne consumavano di meno 2. Questi risultati sono stati trovati dopo aggiustamenti per indice di massa corporea, storia familiare di diabete, fumo, livello di istruzione, ginnastica mattutina, e trigliceridi plasmatici.

Egg consumption and risk of type 2 diabetes in men and women. Diabetes Care. Published online ahead of print November 18, DOI: Risk of gestational diabetes mellitus in relation to maternal egg and cholesterol intake.

Am J Epidemiol. I ricercatori hanno monitorato le diete di Coloro che mangiavano il maggior numero di uova, rispetto a coloro che ne mangiavano meno, avevano punteggi più alti dell'80 per cento di calcificazioni coronariche, una misura del rischio di malattie cardiache.

Le uova sembrano anche aumentare il rischio di obesità, diabete e ipertensione. Egg consumption and coronary artery calcification in asymptomatic men and women. La carne rossa, le carni lavorate uova e il cancro alla prostata le uova aumentano il rischio di ictus, secondo uno studio pubblicato online sulla rivista Stroke.

I ricercatori hanno seguito le diete dei Le assunzioni più elevate di prodotti a base di carne rossa e lavorata sono stati associati ad un aumentato rischio totale di ictus del 41 e del 24 per cento, rispettivamenterispetto a coloro che ne consumano di meno. In una sottoanalisi su un certo tipo di ictus, quello ischemico, coloro che consumano più carne rossa hanno avuto un 47 per cento di aumento del rischio per questo tipo di ictus rispetto a coloro che ne consumano meno.

Coloro che hanno consumato il maggior numero di uova hanno avuto un 41 per cento di aumento del rischio uova e il cancro alla prostata ictus emorragico, rispetto a coloro che ne consumano meno. Association of dietary protein consumption with incident silent cerebral infarcts and stroke: the ARIC study.

Published online October 29, Vai a. Sezioni di questa pagina. Assistenza per l'accessibilità. Uova e il cancro alla prostata o accedi a Facebook. E-mail o telefono.